20 C
Roma
venerdì, Ottobre 22, 2021
No menu items!
spot_img
HomeCronacaPolizia, ultime: CONTROLLI DELLA POLIZIA DI FRONTIERA IN AEROPORTO: 3 ARRESTI .

Polizia, ultime: CONTROLLI DELLA POLIZIA DI FRONTIERA IN AEROPORTO: 3 ARRESTI .

Polizia, ultimissima dal sito web:

Nel pomeriggio di martedì 12 ottobre, la Polizia di Frontiera Aerea di Pisa ha tratto in arresto un cittadino marocchino di 46 anni, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Lucca, in un procedimento penale in cui lo stesso risulta indagato per il reato di spaccio di stupefacenti in concorso – Nella stessa circostanza, all’uomo – di rientro in Italia dal Marocco -, è stato anche notificato un decreto di revoca del permesso di soggiorno emesso dal Questore della provincia di Lucca per carenza dei requisiti  di legge – si apprende dalla nota stampa. Tra i passeggeri del medesimo volo, è stato individuato un altro cittadino marocchino di 33 anni, nei confronti del quale è risultato pendente un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca – si apprende dal portale web ufficiale. L’uomo dovrà scontare una condanna a 2 anni di carcere per reati inerenti gli stupefacenti  in concorso – riporta testualmente l’articolo online. Entrambi gli arrestati sono stati accompagnati presso la Casa Circondariale di Pisa – viene evidenziato sul sito web. Risale invece a venerdì 8 settembre, l’arresto in flagranza di reato di un cittadino albanese di 31 anni che si è presentato ai controlli di frontiera prima dell’imbarco verso il Regno Unito, esibendo un passaporto cipriota che è subito apparso agli operatori  di dubbia autenticità. Sottoposto ad un esame più approfondito, anche con l’ausilio della strumentazione tecnica, il passaporto è risultato contraffatto e posto sotto sequestro – recita il testo pubblicato online. L’uomo, che – vistosi scoperto – ha dichiarato di essere sbarcato a Bari il 23 settembre 2021, è stato arrestato e messo a disposizione dell’A.G. che ha disposto il rito direttissimo per il giorno seguente – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale.

E’ quanto si legge in una nota ufficiale diffusa, in giornata, dal servizio stampa della Polizia di Stato. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 10, anche sulle pagine del portale web della Polizia di Stato, sezione Questure, sul quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte: questure.poliziadistato.it

Può interessarti anche
- Advertisment -
Google search engine

Ultim'ora