12.7 C
Roma
sabato, Novembre 27, 2021
No menu items!
spot_img
HomeCronacaPolizia, ultime: Caltanissetta, la Polizia di Stato esegue misura cautelare nei confronti...

Polizia, ultime: Caltanissetta, la Polizia di Stato esegue misura cautelare nei confronti di un maltrattante

Polizia, ultime dal sito:

Il marito minacciava, percuoteva, strattonava e procurava lesioni alla moglie – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. La Squadra Mobile lo conduce in una comunità terapeutica assistita – viene evidenziato sul sito web. La Squadra Mobile ha eseguito, a carico di un uomo di Caltanissetta di ottantasei anni, la misura cautelare della libertà vigilata, con collocamento coatto presso una comunità terapeutica assistita – viene evidenziato sul sito web. Il Giudice per le Indagini Preliminari, letta la richiesta della Procura della Repubblica di Caltanissetta e considerata l’attuale pericolosità dell’uomo, ha disposto l’applicazione della misura del collocamento in comunità. Nonostante l’età del maltrattante, la moglie versava in un perdurante stato di pericolo causa il carattere violento dell’uomo – recita il testo pubblicato online. Da anni subiva le sue minacce e stante le condizioni psichiche del marito, la donna aveva sempre evitato di denunciarlo cercando di aiutarlo a cambiare – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Negli ultimi anni la donna ha subito di tutto: minacce di morte ripetute ogni giorno, insulti, umiliazioni, lesioni, percosse – L’escalation di violenze ha raggiunto il culmine pochi mesi fa, quando l’uomo ha tentato di strangolare la moglie facendole mancare il respiro fino a farle perdere i sensi – precisa la nota online. Le continue vessazioni hanno quindi portato la donna a rivolgersi alla Polizia di Stato per chiedere aiuto – aggiunge testualmente l’articolo online. Le diverse denunce presentate e i molteplici interventi della Volanti, spesso fondamentali per la sua sicurezza, hanno permesso al sostituto procuratore titolare delle indagini di richiedere e ottenere una misura di sicurezza – In questo caso il Giudice per le Indagini Preliminari, considerata l’età del maltrattante e le condizioni di salute mentale, ha deciso di applicare la misura di sicurezza della libertà vigilata con collocamento presso una comunità terapeutica con obbligo di un trattamento sanitario adeguato al fine di evitare nuovi episodi di violenza – si legge sul sito web ufficiale. È fondamentale denunciare i reati subiti così da permettere alla Squadra Mobile di raccogliere quelle fonti di prova utili per porre fine alle violenze subite – recita la nota online sul portale web ufficiale. Negli uffici della Questura di Caltanissetta sono presenti donne specializzate nell’ascolto delle vittime di violenza domestica, pronte ad ascoltare le persone, anche solo per un consiglio sulla scelta più adeguata per ogni singolo caso – recita il testo pubblicato online.

E’ quanto si legge in una nota ufficiale diffusa, nelle ultime ore, dal servizio informativo della Polizia. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 08, anche sulle pagine del portale web della Polizia di Stato, sezione Questure, sul quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte: questure.poliziadistato.it

Può interessarti anche
- Advertisment -
Google search engine

Ultim'ora